Vai al contenuto

Trekking sulla Traversata Carnica

3 giorni di trekking nel cuore della Traversata Carnica fra Italia e Austria

DESCRIZIONE

Nella costante ricerca di proporre luoghi e itinerari lontano dalle principali vie escursionistiche, eccoci approdati a questo poco conosciuto trekking: la Traversata Carnica, conosciuta anche come “Via della Pace”. Siamo a ridosso del confine Italo-Austriaco, nelle aree alpine di Sudtirolo, Comelico e Carnia, dove incontriamo numerose testimonianze della Grande Guerra, soprattutto trincee e resti di baraccamenti e fortificazioni. L’itinerario completo si snoda per circa 180 chilometri sul crinale montuoso delle Alpi Carniche e richiede un’ottima preparazione fisica, viste le lunghe tappe.

Noi percorreremo il tratto compreso tra Forni Avoltri e Timau, passando accanto ad alcune delle montagne più rappresentative delle Alpi Carniche: i monti Volaia e Coglians. Il nostro sarà un trekking breve lungo la Traversata Carnica che ci permetterà di conoscerla e apprezzarla. Cammineremo in alcune delle sue ampie vallate, ammirando i bucolici laghetti alpini di Bordaglia e Volaia, i pascoli fioriti di alta montagna e le verdi foreste di abeti e larici. Saremo immersi in un paesaggio selvaggio, spesso a ridosso della dorsale Carnica, con ampi e magnifici panorami sia da un lato che dall’altro.

DIFFICOLTÀ

Trekking adatto a escursionisti sufficientemente allenati, che non presenta particolari difficoltà tecniche. Le 3 tappe sono ben bilanciate, con prevalenza di salita il primo giorno e di discesa negli altri due.

Nel complesso si percorrono 39 km, mediamente 13 al giorno per circa 6 ore di cammino (soste escluse) con dislivelli medi (salita + discesa) attorno ai 1700 metri.

HIGHLIGHTS

  • Un itinerario poco conosciuto e poco frequentato
  • I laghi alpini di Bordaglia e Volaia
  • I panorami inediti sulle montagne del Sudtirolo
  • Camminare a cavallo del confine Italo-Austriaco
  • I monti Volaia e Coglians

IN BREVE

Periodo: da lunedì 22 a mercoledì 24 LUGLIO 2024

Durata: 3 giorni, 2 notti

Tipologia: trekking itinerante, escursioni giornaliere con zaino in spalla

Livello: MEDIO con circa 6 ore di cammino al giorno

Dislivello medio giornaliero (salita+discesa): 1700 metri

Sviluppo e terreno: 39 km su sentieri con segnavia CAI, mulattiere e strade sterrate

Accompagnamento: Axel Melchiorri, Guida Escursionistica certificata AIGAE & socio CAI

Costo Guida: € 170 a persona 

N° partecipanti: min. 4 – max. 7

PANORAMI                     4/5
NATURA                          5/5
IMPEGNO FISICO           3/5
DIFFICOLTÀ TECNICA    2/5
FREQUENTAZIONE          1/5

ITINERARIO

GIORNO 1: km 14 – ore di cammino 7 – dislivello in salita 1250 m – dislivello in discesa 350 m
Il primo giorno ci vedrà lasciare le auto a Timau e, dopo un trasferimento di circa 45 minuti, cominciare a camminare nei pressi di di Forni Avoltri. Dopo un paio di chilometri su per la Val Fleons ci innesteremo nel tracciato ufficiale della Traversata Carnica. Il panorama si apre man mano che saliamo e lo sguardo comincia a spaziare. Un susseguirsi di emozioni passando per il Lago di Bordaglia, il Passo Giramondo e il grandioso anfiteatro roccioso fra i monti Volaia e Capolago, prima di arrivare al Wolayerseehütte. Pranzo al sacco.
 
GIORNO 2: km 11 – ore di cammino 5 – dislivello in salita 500 m – dislivello in discesa 1250 m 
La seconda tappa è relativamente tranquilla e ci concederà il tempo per goderci al meglio la tranquillità dei luoghi attraversati. L’alba sul bel Lago di Volaia accenderà la nostra giornata! Saliremo quindi facilmente ai quasi 2500 metri del Rauchkofel, per goderci una vista unica sul versante nord del Coglians, che svetta proprio di fronte a noi verso sud. Abbandoniamo le alte quote e scendiamo lungo un bel vallone per raggiungere la Valentinalm, un gioiello di accoglienza in un contesto unico. Pranzo al sacco.
 
GIORNO 3: km 13,5 – ore di cammino 6 – dislivello in salita 700 m – dislivello in discesa 1050 m
L’ultimo giorno completeremo il nostro trekking sulla Traversata Carnica rientrando in Italia. Lungo il percorso ci attendono oggi ambienti tipici delle quote medie, con alternanza di boschi e radure. Passeremo per il Lago Verde e per la Casera Pal Grande di Sopra, dove ci godremo il pranzo in posizione panoramica prima della discesa finale verso Timaau. Pranzo al sacco o alla Casera Pal Grande.

EQUIPAGGIAMENTO

I Partecipanti sono invitati a contattare la Guida per preparare al meglio lo zaino prima della partenza del trekking.
La lista seguente è un elenco dell’equipaggiamento minimo da avere con sé:

  • Scarponi o scarponcini da trekking in buone condizioni (in particolare la suola).
  • Capi di abbigliamento tecnico “a strati”: maglie traspiranti, capi termici (tipo pile), giacca antivento/windstopper, giacca impermeabile con cappuccio, pantaloni lunghi, fascia multiuso, berretto e guanti (preferibilmente antivento).
  • Per i rifugi: asciugamano in microfibra di dimensioni medie, ciabatte leggere e un cambio caldo di biancheria; sacco lenzuolo o sacco a pelo leggero.
  • Zaino da 30-40 litri, comodo e affidabile, e bastoncini da trekking.
  • Occhiali da sole, cappellino, crema solare e torcia frontale.
  • Un kit di primo soccorso (cerotto nastrato, qualche garza, disinfettante) ed eventuali farmaci salvavita o simili se consigliati e prescritti dal proprio medico curante (da comunicare sempre alla Guida prima dell’inizio del trekking).
  • Una scorta di cibo (barrette energetiche, frutta secca o simili) e di liquidi (almeno 1,5 litri di acqua o bevande con integratori).

NOTE IMPORTANTI & SICUREZZA

La Guida si riserva il diritto di modificare il programma e/o l’itinerario in qualsiasi momento, in caso di condizioni meteorologiche, esigenze dei partecipanti o situazioni tali da mettere a repentaglio la sicurezza del gruppo.

Il trekking si svolgerà nel rispetto di tutte le norme di sicurezza per la prevenzione da contagio Covid-19 in vigore al momento dello svolgimento del viaggio stesso. 

Per ulteriori indicazioni relative al regolamento e all’equipaggiamento, si invitano i partecipanti a leggere attentamente le NORME DI SICUREZZA E INFORMAZIONI UTILI.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 170 a persona

INFO & ADESIONI:  Axel 347.8771875 – info@axel4trek.com

Al momento dell’iscrizione, da farsi via e-mail, si richiede il versamento di un anticipo di € 70 (per conferma partecipazione e copertura spese organizzative); in caso di mancata partecipazione al trekking, tale anticipo non verrà restituito, una parte di esso (al netto delle spese organizzative), verrà convertito in bonus per successive attività di AXEL4trek. Con la conferma del trekking, si richiede il saldo della quota (€ 100); in caso di mancata partecipazione al trekking, il saldo della quota verrà restituito totalmente.

Compreso nella quota:

  • Accompagnamento per 3 giorni con Guida Ambientale Escursionistica certificata ed esperta dei luoghi.
  • Servizio di segreteria AXEL4trek.


Escluso dalla quota:

  • Pernottamenti e pasti nei rifugi (€ 130 circa, bevande escluse).
  • Pranzi al sacco.
  • Trasferimento in navetta del primo giorno da Timau a Forni Avoltri (da dividere fra i partecipanti).
  • Eventuali pernottamenti prima della partenza e dopo l’arrivo del trekking.
  • Spostamenti da/per il luogo di partenza del trekking.
  • Quanto non specificato nella quota.

ORGANIZZAZIONE TECNICA A CURA DI