Vai al contenuto

Trekking fra Ombretta e Marmolada

Trekking ad anello attorno al Gruppo dell'Ombretta, sotto la Marmolada

DESCRIZIONE

Trekking ad anello in un gruppo imponente, selvaggio e molto affascinante, al cospetto della Regina delle Dolomiti, la Marmolada. Attraverseremo luoghi splendidi, sia dal punto di vista paesaggistico che naturalistico, attorno il gruppo montuoso dell’Ombretta/ Ombrettola/ Sasso Vernale, compreso tra il Passo San Pellegrino e la Marmolada. Supereremo ambienti molto diversi tra loro, dai pascoli, al bosco, al ghiaione, all’ambiente lunare dolomitico di alta quota. Affronteremo valichi di bellezza unica: Forca Rossa, bucolica e rossastra, il passo Ombretta, metà bianco e metà nero proprio sotto a Punta Penia e infine il lunare passo delle Cirelle.

Siamo nel cuore delle Dolomiti patrimonio UNESCO e le cime che ci circonderanno sono dure e affascinanti. Raggiunte abitualmente da alpinisti e arrampicatori, sono l’habitat degli agili stambecchi e camosci, che è abbastanza facile adocchiare lungo il percorso. Il pernottamento è previsto in rifugi in quota, situati alla base di grandi e ardite pareti: il Rifugio Falier e il Rifugio Contrin. Cammineremo tra la provincia di Trento e quella di Belluno, e per alcuni tratti percorreremo l’Alta Via 2 delle Dolomiti.

DIFFICOLTÀ

Trekking adatto a escursionistə sufficientemente allenatə, con buon passo e abilità nel muoversi in terreni anche ghiaiosi. Pensato per chi desidera provare un’esperienza di più giorni in ambiente dolomitico di alta quota.

Nel complesso si percorrono circa 28 km, mediamente 9 al giorno per circa 6 ore di cammino (soste escluse) e dislivelli (salita + discesa) attorno ai 1500 metri.

HIGHLIGHTS

  • La parete sud della Marmolada, alla cui base dormiremo
  • La varietà di paesaggi e di ambienti
  • La fauna ricca in stambecchi e camosci
  • Il ghiaione del Passo delle Cirelle
  • Panorami grandiosi

IN BREVE

Periodo: da venerdì 26 a domenica 28 LUGLIO 2024

Durata: 3 giorni, 2 notti

Tipologia: trekking itinerante con zaino in spalla e pernottamento in rifugio

Livello: medio – circa 6 ore di cammino al giorno

Dislivello medio giornaliero (salita+discesa): 1500 metri

Sviluppo e terreno: 28 km – sentieri con segnavia CAI, mulattiere e strade sterrate, tracce di sentiero

Accompagnamento: Irene De Pellegrini, Guida Escursionistica certificata AIGAE & socia CAI

Costo Guida: € 170 a persona

N° partecipanti: min. 4 – max. 7

PANORAMI                     5/5
NATURA                          5/5
IMPEGNO FISICO           3/5
DIFFICOLTÀ TECNICA    3/5
FREQUENTAZIONE          3/5

ITINERARIO

GIORNO 1: km 12 – ore di cammino 7 – dislivello in salita 950 m – dislivello in discesa 750 m
Partiremo in prossimità del Rifugio Flora Alpina. L’itinerario ci porterà per pascoli dalla bucolica Valfredda, fino alla forcella Forca Rossa, dove se saremo fortunatə riusciremo a scorgere qualche stambecco e/o camoscio. Scenderemo verso un altro luogo di pascolo per infine risalire al Rifugio Falier lungo la Val Pettorina, al cospetto della parete sud della Marmolada. Pranzo al sacco.
 
GIORNO 2: km 7 – ore di cammino 5 – dislivello in salita 650 m – dislivello in discesa 700 m 
Il secondo giorno è il meno impegnativo del trekking e ci permetterà di apprezzare con tutto il tempo necessario l’ambiente fantastico in cui cammineremo. Siamo tra la Val Pettorina e la Val Contrin, sovrastati dall’immensa parete sud della Regina delle Dolomiti, la Marmolada. Il panorama spazierà lontano, andando dal Pelmo al Civetta da un lato e verso il Gruppo del Catinaccio dall’altro. Pernottamento al Rifugio Contrin. Pranzo al sacco.
 
GIORNO 3: km 9 – ore di cammino 5/6 – dislivello in salita 700 m – dislivello in discesa 850 m
Una traversata incredibile dai verdi pascoli della parte iniziale al paesaggio lunare nel raggiungere il Passo delle Cirelle, a quasi 2700 metri. Qui ci divertiremo a scendere su uno stupendo ghiaione fine, in alternativa ad un sentiero dai fitti tornanti: un’esperienza da provare una volta nella vita! Giungeremo poi nell’amena vallata di Fuciade prima di concludere il nostro anello. Pranzo al sacco.
 

EQUIPAGGIAMENTO

I Partecipanti sono invitati a contattare la Guida per preparare al meglio lo zaino prima della partenza del trekking.
La lista seguente è un elenco dell’equipaggiamento minimo da avere con sé:

  • Scarponi o scarponcini da trekking in buone condizioni (in particolare la suola).
  • Capi di abbigliamento tecnico “a strati”: maglie traspiranti, capi termici (tipo pile), giacca antivento/windstopper, giacca impermeabile con cappuccio, pantaloni lunghi, fascia multiuso, berretto e guanti (preferibilmente antivento).
  • Zaino da 30-40 litri, comodo e affidabile, e bastoncini da trekking.
  • Per i rifugi: asciugamano in microfibra di dimensioni medie, ciabatte leggere e un cambio caldo di biancheria; sacco lenzuolo o sacco a pelo leggero.
  • Occhiali da sole, cappellino, crema solare e torcia frontale.
  • Un kit di primo soccorso (cerotto nastrato, qualche garza, disinfettante) ed eventuali farmaci salvavita o simili se consigliati e prescritti dal proprio medico curante (da comunicare sempre alla Guida prima dell’inizio del trekking).
  • Una scorta di cibo (barrette energetiche, frutta secca o simili) e di liquidi (almeno 1,5 litri di acqua o bevande con integratori).

NOTE IMPORTANTI & SICUREZZA

La Guida si riserva il diritto di modificare il programma e/o l’itinerario in qualsiasi momento, in caso di condizioni meteorologiche, esigenze dei partecipanti o situazioni tali da mettere a repentaglio la sicurezza del gruppo.

Il trekking si svolgerà nel rispetto di tutte le norme di sicurezza per la prevenzione da contagio Covid-19 in vigore al momento dello svolgimento del viaggio stesso. 

Per ulteriori indicazioni relative al regolamento e all’equipaggiamento, si invitano i partecipanti a leggere attentamente le NORME DI SICUREZZA E INFORMAZIONI UTILI.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 170 a persona

INFO & ADESIONI:  Irene 349.3879800 – irene.depellegrini@gmail.com

Al momento dell’iscrizione, da farsi via e-mail, si richiede il versamento di un anticipo di € 60 (per conferma partecipazione e copertura spese organizzative); in caso di non conferma del trekking (per non raggiungimento del numero minimo o condizioni metereologiche avverse particolari) quanto versato verrà convertito in bonus per successive attività AXEL4trek con Irene. Al raggiungimento del numero minimo dei partecipanti, quindi con la conferma del trekking, si richiede il saldo della quota (€ 110).

In caso di disdetta da parte del partecipante:
  • fino a tre settimane prima del trekking (5 luglio incluso), il saldo versato verrà restituito totalmente;
  • fino a una settimana prima del trekking (19 luglio incluso), il saldo versato verrà convertito in bonus per successive attività di AXEL4trek con Irene;
  • negli ultimi 6 giorni (dal 20 luglio incluso), la quota intera verrà trattenuta.


Compreso nella quota:

  • Accompagnamento per 3 giorni con Guida Ambientale Escursionistica certificata ed esperta dei luoghi.
  • Servizio di segreteria AXEL4trek.


Escluso dalla quota:

  • Pernottamento e pasti in rifugio (mezza pensione € 125/135 circa per soci/non soci CAI, bevande escluse).
  • Pranzi al sacco.
  • Eventuali pernottamenti prima della partenza e dopo l’arrivo del trekking.
  • Spostamenti da/per il luogo di partenza del trekking.
  • Quanto non specificato nella quota.

ORGANIZZAZIONE TECNICA A CURA DI