Vai al contenuto

Dolomiti selvagge: il Marmarole Runde

Bellissimo trekking attorno ad uno dei gruppi più selvaggi delle Dolomiti UNESCO

IN BREVE

Periodo: da lunedì 28 a giovedì 31 AGOSTO 2023

Durata: 4 giorni, 3 notti

Tipologia: trekking itinerante da rifugio a rifugio con zaino in spalla

Livello: medio – 6/7 ore di cammino al giorno

Dislivello medio giornaliero in salita: 800 metri

Sviluppo e terreno: 58 km – sentieri con segnavia CAI, mulattiere e strade sterrate

Accompagnamento: Axel Melchiorri, Guida Escursionistica certificata AIGAE & socio CAI

Costo: € 200 a persona

N° partecipanti: min. 4 – max. 8

PANORAMI                     4/5
NATURA                          4/5
IMPEGNO FISICO           3/5
DIFFICOLTÀ TECNICA    2/5
FREQUENTAZIONE          2/5

DESCRIZIONE

Un trekking entusiasmante e vario che attraversa zone più solitarie e che, in 4 giorni, ci farà vivere 4 esperienze in 4 ambienti naturali di grande pregio, legati alla stessa catena montuosa ma profondamente diversi fra loro.

Un itinerario che permette di scoprire a fondo e farsi conquistare da uno dei gruppi dolomitici più affascinanti: le Marmarole con la loro bellezza, che ispirò anche Tiziano Vecellio, aspra ma luminosa nel versante sud, misteriosa e selvaggia in quello nord. Si pernotta in rifugi alpini situati in ottime posizioni, da cui ammirare ampi e bellissimi panorami come li godeva il pittore di Pieve di Cadore secoli fa.

DIFFICOLTÀ

Trekking per escursionisti sufficientemente esperti e allenati, che in alcuni frangenti richiede passo sicuro, ma senza presentare particolari difficoltà tecniche.

Nel complesso si percorrono circa 58 km, mediamente 14,5 al giorno per circa 7/7½ ore di cammino (soste escluse), con dislivelli medi (salita + discesa) attorno ai 1600 metri, ma con un’impegnativa terza tappa (2100 m complessivi), mentre la prima e l’ultima tappa sono più facili.

HIGHLIGHTS

  • Le magnifiche Marmarole
  • Le suggestive Val d’Oten e Val di San Vito: profonde, silenziose e suggestive
  • La riserva naturale della Foresta di Somadida
  • Il pernottamento in rifugi situati in posizioni molto panoramiche

ITINERARIO

Si parte dalla Val d’Ansiei, nel margine nord-orientale delle Marmarole, e si procede in senso orario, passando dal Monte Agudo e da Pian dei Buoi, per portarsi nel versante meridionale, più luminoso e aperto, fino al Rifugio Chiggiato, dalla cui splendida posizione si godono panorami unici sulle Marmarole e sull’Antelao.

Si risale quindi la profonda e bellissima Val d’Oten, fra le lisce lastronate del Ciauderona e le pareti ripide e irregolari delle varie cime delle Marmarole, fino a svalicare a Forcella Piccola e affacciarsi sulla Valle del Boite. Infine ci si arrampica fino a Forcella Grande per poi affrontare la lunga discesa lungo la Val di San Vito, attraverso un rapido e incredibile susseguirsi di ambienti naturali. Gran finale con passaggio attraverso la Foresta di Somadida.

In tabella distanze, tempistiche (soste escluse) e dislivelli da percorrere (in salita e in discesa).

TAPPA

ORE

KM

Disl.

Disl.

1

7

14,5

850

350

2

7-7½

14,5

900

600

3

7½-8

15,5

1000

1100

4

6½-7

13,5

550

1250

TOT 5833003300
     

EQUIPAGGIAMENTO

I Partecipanti sono invitati a contattare la Guida per preparare al meglio lo zaino prima della partenza del trekking.
La lista seguente è un elenco dell’equipaggiamento minimo da avere con sé:

  • Scarponi o scarponcini da trekking in buone condizioni (in particolare la suola).
  • Capi di abbigliamento tecnico “a strati”: maglie traspiranti, capi termici (tipo pile), giacca antivento/windstopper, giacca impermeabile con cappuccio, pantaloni lunghi, fascia multiuso, berretto e guanti (preferibilmente antivento).
  • Sacco a pelo leggero.
  • Zaino da 35-40 litri, comodo e affidabile, e bastoncini da trekking.
  • Occhiali da sole, cappellino, crema solare e torcia frontale.
  • Un kit di primo soccorso (cerotto nastrato, qualche garza, disinfettante) ed eventuali farmaci salvavita o simili se consigliati e prescritti dal proprio medico curante (da comunicare sempre alla Guida prima dell’inizio del trekking).
  • Una scorta di cibo (barrette energetiche, frutta secca o simili) e di liquidi (almeno 1,5 litri di acqua o bevande con integratori).

NOTE IMPORTANTI & SICUREZZA

La Guida si riserva il diritto di modificare il programma e/o l’itinerario in qualsiasi momento, in caso di condizioni meteorologiche, esigenze dei partecipanti o situazioni tali da mettere a repentaglio la sicurezza del gruppo.

Il trekking si svolgerà nel rispetto di tutte le norme di sicurezza per la prevenzione da contagio Covid-19 in vigore al momento dello svolgimento del viaggio stesso. 

Per ulteriori indicazioni relative al regolamento e all’equipaggiamento, si invitano i partecipanti a leggere attentamente le NORME DI SICUREZZA E INFORMAZIONI UTILI.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 200 a persona

Al momento dell’iscrizione, da farsi via e-mail, si richiede il versamento di un anticipo di € 70 (per conferma partecipazione e copertura spese organizzative); in caso di mancata partecipazione al trekking, tale anticipo non verrà restituito, una parte di esso (al netto delle spese organizzative), verrà convertito in bonus per successive attività di AXEL4trek.

Al raggiungimento del numero minimo dei partecipanti, quindi con la conferma del trekking, si richiede il saldo della quota (€ 130); in caso di mancata partecipazione al trekking, il saldo della quota verrà restituito totalmente.

Compreso nella quota:

  • Accompagnamento per 4 giorni con Guida Ambientale Escursionistica certificata ed esperta dei luoghi.
  • Servizio di segreteria AXEL4trek.


Escluso dalla quota:

  • Pernottamenti e pasti nei rifugi (€ 150/180 circa, bevande escluse).
  • Pranzi al sacco.
  • Eventuali pernottamenti prima della partenza e dopo l’arrivo del trekking.
  • Spostamenti da/per il luogo di partenza del trekking.
  • Quanto non specificato nella quota.

 

INFO & ADESIONI:  Axel 347.8771875 – info@axel4trek.com

ORGANIZZAZIONE TECNICA A CURA DI