Vai al contenuto

Trekking sull'Alta Via 6 "dei Silenzi"

Trekking lungo la selvaggia Alta Via 6 "dei Silenzi" da Sappada a Pieve di Cadore

IN BREVE

Periodo: da lunedì 22 a sabato 27 AGOSTO 2022

Durata: 6 giorni, 5 notti

Tipologia: trekking itinerante da rifugio a rifugio con zaino in spalla

Livello: medio/alto con 7½ ore di cammino al giorno

Dislivello medio giornaliero in salita: 1000 metri

Sviluppo e terreno: 94 km – sentieri con segnavia CAI, mulattiere e strade sterrate

Accompagnamento: Axel Melchiorri, Guida Escursionistica certificata AIGAE & socio CAI

N° partecipanti: min. 5 – max. 10

PANORAMI                     4/5
NATURA                          5/5
IMPEGNO FISICO           4/5
DIFFICOLTÀ TECNICA    2/5
FREQUENTAZIONE          1/5

DESCRIZIONE

L’Alta Via delle Dolomiti nr. 6 è conosciuta anche come “Alta Via dei Silenzi”, poiché attraversa alcuni lunghi tratti lontani da paesi e strade, in ambienti meravigliosamente solitari e selvaggi, dove le rocce dolomitiche e la natura circostante costituiscono l’unica bellezza. Un trekking per gli amanti dei sentieri meno frequentati, dove si respira uno spirito escursionistico genuino (clicca qui per maggiori approfondimenti).

L’itinerario completo parte da Sappada e termina a Vittorio Veneto; noi ne percorreremo la prima metà, cioè la parte nord, terminando il trekking a Pieve di Cadore con un finale a sorpresa. Attraverseremo quindi i gruppi delle Tèrze e del Clap, del Brentoni, del Cridola e dei Monfalconi, ma soprattutto degli splendidi Spalti di Toro, protagonisti assoluti degli ultimi due giorni del trekking.

DIFFICOLTÀ

Trekking per escursionisti esperti e allenati, che in alcuni frangenti richiede passo sicuro, ma senza presentare particolari difficoltà tecniche; è richiesto inoltre un buon spirito di adattamento, poiché quasi tutte le tappe si svolgono senza punti di appoggio intermedi.

Nel complesso si percorrono circa 94 km, mediamente oltre 15 al giorno per circa 7-7½ ore di cammino (soste escluse), con dislivelli medi (salita + discesa) attorno ai 2000 metri.

HIGHLIGHTS

  • La tranquillità dell’Alta Via dei Silenzi
  • Le Dolomiti meno frequentate, ricche di ambienti diversi fra loro
  • L’aspra e intensa bellezza degli Spalti di Toro
  • L’atmosfera genuina dei rifugi alpini

ITINERARIO

Partiremo dalle Sorgenti del Piave, vero e proprio punto di partenza dell’Alta Via 6. Muovendoci in direzione sud, attraverseremo una serie di gruppi montuosi che, nella parte finale, appartengono alle Dolomiti d’Oltre Piave, poiché situati sulla sinistra idrografica del Fiume Piave, la cui vallata è considerata lo spartiacque meridionale delle Dolomiti vere e proprie.

Si cammina ai piedi di montagne con altezze attorno ai 2300-2500 metri, non imponenti come molti dei giganti dolomitici, ma dalle forme molto articolate e, come nel caso degli Spalti di Toro, caratterizzate da un susseguirsi di splendide guglie, che rendono queste cime almeno altrettanto affascinanti delle loro sorelle maggiori. Un finale inedito ci permetterà di arrivare comodamente a Pieve di Cadore.

L’itinerario è caratterizzato da sentieri agevoli ma con pendenze spesso sostenute e a fine giornata si accumulano dislivelli di un certo rispetto. Dal punto di vista altimetrico, le difficoltà maggiori si concentrano nella terza e quarta tappa, con dislivelli medi giornalieri attorno ai 2400 metri complessivi. Le prime due tappe sono invece relativamente facili, permettendo di scaldare bene i muscoli all’inizio del trekking.

In tabella distanze, tempistiche (soste escluse) e dislivelli da percorrere (in salita e in discesa).

TAPPA

ORE

KM

Disl.

Disl.

1

6-6½

12

1000

450

2

7-7½

15

1000

1200

3

7-7½

16

750

750

4

9-9½

19,5

950

1350

5

7½-8

15

1450

1050

6

7½-8

16,5

600

1550

TOT

 

94

5750

6350

EQUIPAGGIAMENTO

I Partecipanti sono invitati a contattare la Guida per preparare al meglio lo zaino prima della partenza del trekking.
La lista seguente è un elenco dell’equipaggiamento minimo da avere con sé:

  • Scarponi o scarponcini da trekking in buone condizioni (in particolare la suola).
  • Capi di abbigliamento tecnico “a strati”: maglie traspiranti, capi termici (tipo pile), giacca antivento/windstopper, giacca impermeabile con cappuccio, pantaloni lunghi, fascia multiuso, berretto e guanti (preferibilmente antivento).
  • Sacco a pelo leggero.
  • Zaino da 35-45 litri, comodo e affidabile, e bastoncini da trekking.
  • Occhiali da sole, cappellino, crema solare e torcia frontale.
  • Un kit di primo soccorso (cerotto nastrato, qualche garza, disinfettante) ed eventuali farmaci salvavita o simili se consigliati e prescritti dal proprio medico curante (da comunicare sempre alla Guida prima dell’inizio del trekking).
  • Una scorta di cibo (barrette energetiche, frutta secca o simili) e di liquidi (almeno 1,5 litri di acqua o bevande con integratori).

NOTE IMPORTANTI & SICUREZZA

La Guida si riserva il diritto di modificare il programma e/o l’itinerario in qualsiasi momento, in caso di condizioni meteorologiche, esigenze dei partecipanti o situazioni tali da mettere a repentaglio la sicurezza del gruppo.

Il trekking si svolgerà nel rispetto di tutte le norme di sicurezza per la prevenzione da contagio Covid-19 in vigore al momento dello svolgimento del viaggio stesso. 

Per ulteriori indicazioni relative al regolamento e all’equipaggiamento, si invitano i partecipanti a leggere attentamente le NORME DI SICUREZZA E INFORMAZIONI UTILI.

INFORMAZIONI RELATIVE A QUOTA DI PARTECIPAZIONE E MODALITÀ DI ISCRIZIONE SU

FLÒ: 329 0040808 – guide.pndb@gmail.com